Specchio di Biancaneve

Passeggiate

PASSEGGIATE

Suggestiva e spettacolare la Cascata del Rio Siera, che dalle rocce si tuffa in uno specchio d'acqua limpida e verdeggiante.

E' un'escursione abbastanza breve che vi condurrà  in un sito appartato e poco conosciuto dagli escursionisti, "famoso" invece per gli appassionati di iceclimbing in quanto settore molto frequentato nel periodo invernale.

PERCORSO

Dal piazzale a lato della Parrocchiale S. Margherita si prende la strada asfaltata che scende al  Fiume Piave.

Al primo bivio si va a destra , si passa il ponte sul fiume Piave, quindi poco più in là si incontra un parcheggio (obbligatorio) per le auto.

Giunti, dopo circa 200 metri, in prossimità del ponte sul rio storto, lo si lascia a destra proseguendo dritti per la strada forestale, dopo circan 250 metri si abbandona la strada che porta al laghetto Zieglhutte, e si prende a sinistra la strada forestale che con comodi tornanti vi porterà a incrociare la pista di sci Col dei Mughi.

Passata la pista, dopo un breve tratto in leggera pendenza, si inizia a scendere e in breve sempre seguendo la strada forestale si arriva al punto panoramico da cui ammirare la cascata.

ATTENZIONE

Chi volesse scendere dal punto panoramico alla cascata dovrà porre molta attenzione perchè non sono presenti tracce di sentiero e la discesa avviene all'interno del canalone del rio Siera, su rocce friabili e scivolose.

Il rientro avviene per lo stesso itinerario, per chi volesse compiere l'anello dello Specchio di Biancaneve si rimanda alla specifica scheda escursione. 

Autore: © Piller Hoffer Manuel

Mappe e cartine consigliate

Carta Topografica Tabacco - Foglio 01 - Scala 1:25000

INFO PER LA SICUREZZA

Difficoltà:T/E

Ore: salita 0,45-1,00

Ore: discesa 0,30-0,50

Ore: totale 1,15-1,50

Segnavia: strada forestale

Scheda Stampabile 

 Scala Difficoltà 

 PER LA SICUREZZA

PAGINE CORRELATEPAGINECORRELATE


Cascate di ghiaccio a Sappada | Sappada Dolomiti

Specchio di Biancaneve

Cascata classica, conosciuta da tutti i cascatisti del Triveneto. Ciò che rende questo flusso così frequentato sono la lunghezza e la larghezza

more info...